Weeks 17-18/ Settimane 17-18

IMG_0766.JPG

Testo in italiano qui sotto.

Here I am, just back from a long weekend in the fantastic Danish island of Bornholm. We really fell in love with it!

Entering week 18, my app says that the little creature is as big as an artichoke and about 15 cm long. A few days ago Kasper and I listened to the heart beat and it was such a powerful and exciting experience.

Enjoying again my daily yoga practice is really exciting for me and of course the days with it begin with a completely different tone. I try not to miss any single morning or evening meditation. Emptying my mind and connecting with my body is becoming a necessity now, more than anything else.

Approximately every half hour when I'm sitting I have to put myself in the 'cat and cow' position or downward facing dog to avoid back pain, and in these occasions I realize how lethal it is to sit during pregnancy.

This weekend I had the opportunity to meet the main midwife from the local island hospital and she explained me everything about a home birth and how it works there. In fact in Denmark you can give birth at home through the public system without any additional expense. I felt a very good connection when we met and it's also amazing that she personally shares and supports my philosophy of natural maternity and giving birth.This is very important for me in my choice of giving birth at home.

Here is how it works in Denmark: at the beginning of your pregnancy you are assigned to a hospital where you normally go for the tests, the ultrasound and the exams. In the initial talk with your practitioner (here you're not followed by a specialist gynecologist as a medical reference, only in special cases) and he tells you about the choices about giving birth at home or in the hospital. The doctor informs the hospital, so that they assign a specialized midwife in case of homebirth and for any emergency it is always possible to move to the hospital.

Deciding to build a family in Denmark was a fairly spontaneous choice. The medical system and maternity options are varied and functional. It gives me lots of peace to be followed with efficiency and always to be able to choose what I want. I believe that, being in this position where I am, it is automatic for me the need to deepen my technical and medical knowledge during the pregnancy. Not only is it extremely important for me to know more, but also to be an active part of this journey.

What I Love:

  • Finally I bought my pregnancy/breastfeeding/for any comfort pillow. It has just arrived to my parent's house and next week I will try and take it home with me (the one I found is organic you can find it here)
  • Soups during these cold autumn evenings.
  • Yoga in the morning and meditation with Kasper
  • Oranges and orange juice in the morning
  • Cooking
  • Walking
  • Massage my body with oils
  • Lentils, cabbage and blueberries salad (http://cottoaldente.it/2016/11/insalata-more-lenticchie/)
  • Tidying, re-tiding and archiving things
  • Watching TED talks videos  (this week "How to grow fresh air" https://goo.gl/Lp8LE7)
  • Moon salutation in the evenings
  • Bergamot tea (Blue of London) of Palais des Thés (I just discovered that there is one here in Copenhagen)

What I do not particularly like:

  • cold wind
  • jackets that I cannot close anymore
  • wearing stockings (the prenatal ones are too big and the old ones too small)
  • Forgetting things always, anytime
  • The smell of coffee
  • Feeling always super sleepy around 3pm
  • The strange nightmares or the inexplicable dreams
  • Do not have a 24h / 24 massage therapist for that back pain that comes when you least expect it
  • I cannot tie my shoes laces without having to sit down

Settimane 17-18

Prima gita sull'isola di Bornholm / First trip to Bornholm island.

Prima gita sull'isola di Bornholm / First trip to Bornholm island.

Eccomi appena tornata da un lungo weekend nella fantastica isola di Bornholm. Ce ne siamo innamorati!

Entrata nella settimana 18, la mia app dice che la creaturina é giá grande come un carciofo lungo almeno 15 cm. Qualche giorno fa Kasper ed io abbiamo ascoltato il cuorino ed é un'esperienza potente ed emozionante.

Godere della mia pratica di yoga giornaliera é davvero entusiasmante ed ovviamente le giornate iniziano con un tono completamente diverso. Non mi faccio mancare la meditazione appena sveglia e quella serale, svuotare la mente e connettermi col mio corpo sta diventando un necessitá piú che altro. All'incirca ogni mezz'ora che sto seduta devo mettermi nella posizione del gatto o del cane a faccia in giú per evitare il mal di schiena, in queste occasioni mi rendo conto di quanto sia letale durante la gravidanza stare seduti.

In Danimarca é possibile partorire in casa attraverso il sistema pubblico senza nessuna spesa aggiuntiva, questo weekend ho avuto l'occasione di incontrare l'ostetrica principale. Ció che é fantastico é che non solo mi é sembrata una persona gioiello, ma condivide e supporta personalmente la mia filosofia di maternitá e parto. Questo per me é preziosissimo specialmente se riusciró nella mia scelta di partorire in casa. Qui funziona cosí, all'inizio della gravidanza ti viene assegnato un ospedale dove normalmente si va anche per i test, ecografie ed esami, nei primi colloqui con il medico di base (qui non esiste lo specialista ginecologo come medico di riferimento, solo in casi particolari) si comunica la scelta se si vuole partorire in casa o in ospedale. Il medico informa l'ospedale, viene cosí assegnata un'ostetrica specializzata in parti in casa, per qualsiasi emergenza é sempre e comunque possibile essere trasferiti in ospedale. Decidere di costruire una famiglia in Danimarca é stata una scelta abbastanza spontanea, il sistema medico e le opzioni legate alla maternitá sono varie e funzionali. Mi dá molta tranquillità l'esser seguita con efficienza e poter sempre scegliere se fare un esame piuttosto che un altro. Credo che, trovandomi in questa posizione, sia automatico approfondire personalmente le informazioni tecniche, mediche (e non solo) che mi vengono fornite durante la gravidanza. Non solo é estremamente importante per me approfondire le mie conoscenze, ma anche essere parte attiva di questo viaggio.

Ció che amo:

  • Finalmente ho comprato il mio cuscino gravidanza/allattamento/tutto. E´arrivato da poco a casa dei miei e la settimana prossima lo proveró e lo porteró con me. (Quello che ho trovato é in pula di farro ed é biologico, lo potete trovare qui.)
  • le zuppe la sera calde in questo autunno rigido
  • lo yoga la mattina e la meditazione con Kasper
  • le arance e il succo di arancia la mattina
  • cucinare
  • camminare a lungo
  • massaggiare il corpo con oli
  • l'insalata di cavolo lenticchie e mirtilli (http://cottoaldente.it/2016/11/insalata-more-lenticchie/)
  • sistemare, riordinare ed archiviare
  • guardare i video Tedtalks  ("come far crescere aria pulita" https://goo.gl/Lp8LE7)
  • il saluto della luna la sera
  • il té al bergamotto (Blue of London) la mia marca preferita di quando vivevo a Parigi, Palais des Thés. Ho scoperto da poco che ce n'é uno anche qui a Copenhagen 

 

Ció che non amo particolarmente:

  • il vento freddo
  • le giacche che non si chiudono giá piú
  • indossare i collant premaman troppo grandi e non poter indossare quelli vecchi normali
  • scordarsi le cose ora come non mai
  • l'odore del caffé
  • avere sonno alle 15 sempre e puntualmente
  • gli incubi la notte o i sogni inspiegabili
  • non avere un massaggiatore 24h/24 per quei dolori alla schiena quando meno te lo aspetti
  • non riuscire ad allacciare le mie scarpe senza dovermi sedere